Pubblicato il Lascia un commento

I traumi distorsivi di caviglia – Come curarli?

I traumi distorsivi di caviglia hanno un’evoluzione positiva con un recupero completo delle attività precedenti al trauma nella maggior parte dei casi (circa 80%).

Il ritorno all’attività sportiva può variare dalle 4 alle 8 settimane a seconda della gravità della lesione. Fattore imprescindibile per un recupero completo, in particolare nelle distorsioni di grado 2 e 3, è l’attuazione di un adeguato programma riabilitativo (per maggiori informazioni sul trattamento riabilitativo dopo una distorsione di caviglia clicca QUI). Una mancata o incompleta riabilitazione è la causa più comune di dolore e instabilità cronici. Una scarsa assiduità del paziente nel praticare esercizi di rinforzo muscolare e propriocettivi può condurre a nuovi episodi distorsivi e nei casi più gravi alla necessità di intervenire chirurgicamente.

Se dopo una distorsione il dolore continua per oltre 6 settimane, si parla di lesione cronica. Attività che possono peggiorare questo dolore sono il camminare o correre su terreni sconnessi, o praticare sport che comportino movimenti rotatori e cambi di direzione (es. tennis, calcio, basket).

dolore-caviglia-1-1

PREVENZIONE

Il modo migliore di prevenire una distorsione di caviglia è mantenere una buona forza muscolare, un buon equilibrio e flessibilità articolare.

Le seguenti precauzioni possono essere d’aiuto nella prevenzione:

Riscaldarsi adeguatamente prima di un’attività sportiva
Prestare attenzione quando di cammina o si corre su terreni irregolari
Indossare calzature adeguate per l’attività praticata
Rallentare il ritmo o cessare l’attività quando si percepisce dolore o affaticamento

MANTENIMENTO

CLICCA QUI PER VEDERE I PRODOTTI IDONEI!

Lascia un commento