Pubblicato il Lascia un commento

La vera storia del Metodo Kinesio Taping

I nastri per Kinesio Taping imperversano nel mondo dello sport, ma qual’è la loro storia? E sopratutto, sono tutti uguali?

Prima di iniziare vi ricordiamo che sul nostro sito sono in vendita i nastri kinesio taping originali del dottor Kenzo Kase… Diffidate dalle imitazioni!

https://www.sanitariapolaris.it/prodotto/nastro-kinesio-tape/

LA STORIA

Il Kinesio Taping® Method ha rivoluzionato il mondo della riabilitazione e della medicina sportiva.
E’ diventato con il tempo e con una clinica quotidiana, che vanta milioni di applicazioni in tutto il mondo, il gold standard per il taping terapeutico riabilitativo.

Il metodo utilizza Kinesio Tex® Gold™, un tape elastico con caratteristiche specifiche in termini di elasticità, densità, tensione, ritorno elastico, peso e trama.

kinesio kenzo

Il cerotto se correttamente applicato (esistono per questo diversi livelli di formazione) è in grado di enfatizzare gli effetti del trattamento riabilitativo e di conservarlo efficacemente tra un trattamento e l’altro essendo in grado di essere indossato per 24 ore al giorno per più giorni consecutivamente. Attualmente Kinesio Taping è utilizzato in Ospedali, Cliniche, Università, Società sportive professionistiche e non.

Il Kinesio Tex® consente di ottenere effetti terapeutici producendo una stimolazione del tessuto cutaneo attraverso il suo particolare e unico coefficiente di elasticità.
E’ in grado di seguire il paziente in tutti i momenti dell’iter riabilitativo, dalla fase acuta al completamento della rieducazione funzionale, durante la fase cronica e, con alcune applicazioni, anche per la prevenzione dell’infortunio e del trauma.

Kinesio-taping

L’uso del Kinesio Tex® risulta quindi non solo possibile in combinazione con altre tecniche riabilitative come la terapia manuale, l’esercizio terapeutico, la crioterapia, l’idroterapia, la massoterapia, la terapia fisica, ma addirittura utile e consigliabile per potenziarne gli effetti terapeutici.

COME FUNZIONA IL TAPING NEUROMUSCOLARE?


La parte coperta dal Kinesio Tex® forma delle convoluzioni sulla pelle, aumentando così lo spazio interstiziale.
Il risultato è una riduzione della pressione e dell’irritazione sui recettori neurali e sensoriali, alleviando il dolore.

CHI E’ IL FAMOSO DOTTOR KENZO KASE?

Tutto è nato in Giappone addirittura nel 1988! Alle olimpiadi di Seoul e dobbiamo al Dottor Kenzo Kase la nascita di questo metodo rivoluzionario.

kenzo kase

Il Dott. Kenzo Kase, chiropratico giapponese specializzatosi presso la prestigiosa National University of Health Sciences di Chicago, ha inventato e sviluppato il Kinesio Taping Method oltre 35 anni fa, in risposta alle limitazioni incontrate con il taping rigido sportivo dei suoi pazienti.

Il metodo che nasce in Giappone e ha avuto la sua prima “esposizione” internazionale in occasione delle Olimpiadi di Seul nel 1988 con la Nazionale Giapponese di Pallavolo, nel corso degli anni ha allargato la sua diffusione in tutto il mondo.

Oggi il metodo è utilizzato da fisioterapisti, terapisti occupazionali, chiropratici, preparatori atletici e altri operatori sanitari con importanti risultati su pazienti di ogni tipologia ed età.

Il Dr. Kase continua tuttora ad insegnare in tutto il mondo il suo metodo con apprezzatissime lezioni magistrali, e a sviluppare, in collaborazione con il suo staff (KTAI), nuove tecniche e nuove applicazioni secondo i dettami della ricerca scientifica più recente.

PERCHE’ NON TUTTI I NASTRI SONO UGUALI?

L’originale “Kinesio Tex® Tape”

Kinesio Tex® Gold FPTM e Kinesio Tex® Classic

Nel 1979 per soddisfare le esigenze specifiche del suo metodo “Kinesio Taping®” il Dott. Kenzo Kase incominciò a sviluppare molti tape fino alla creazione del Kinesio Tex®. L’idea iniziale era quello di avere un tape che stimolasse ed imitasse le caratteristiche della pelle umana con specifiche tensioni, proprietà elastiche ed un adesivo medicale che aderisse per giorni senza creare irritazioni.

Negli anni successivi e sino ai giorni nostri il Kinesio Tex®tape con il suo disegno ad onde (Classic Wave) è stato lo strumento usato per il Kinesio Taping® Method in mano a terapisti e medici di tutto il mondo. Questo fu il primo tentativo di replicare lo schema ad impronte digitali.

Il Dr. Kenzo Kase e il suo Team di ingegneri hanno sempre lavorato cercando di fornire ulteriori miglioramenti. “It has truly been a lifetime in the making” (É stata veramente una vita in continuo divenire) osserva il Dr. Kenzo Kase.

OGGI 2013, dopo 34 anni e grazie allo sviluppo della nanotecnologia si realizzano appieno le caratteristiche ricercate in origine, l’intuizione originaria del dott. Kenzo Kase con il Kinesio Tex Gold FP che garantisce una maggiore stimolazione dell’epidermide e dei piani tissutali sottostanti.

Kinesio Tex ® Gold Finger Print offre tutte le stesse proprietà del Kinesio Tex Classic, con tutti i miglioramenti a livello di stimolazione, aderenza, confort e qualità del tessuto con cui viene prodotto.

Tutti i docenti Kinesio® nel mondo che hanno provato in anteprima il nuovo Kinesio® Tex Gold FP hanno affermato con grande entusiasmo l’efficacia del nuovo strumento nelle applicazioni del KinesioTaping® Method.

Applicazioni Kinesio Taping®

Il metodo Kinesio Taping non prevede applicazioni difficili da realizzare, è però difficile individuare l’applicazione corretta per ogni singolo paziente. Per questa ragione, Kinesio® raccomanda sempre di consultare un CKTP (Certified Practitioner Kinesio Taping) per la valutazione e il trattamento. In questa sezione troverete alcune delle nostre applicazioni suggerite per diverse condizioni.
Queste applicazioni possono essere trovati nei nostri manuali di Kinesio Taping insieme a numerose altre applicazioni e condizioni e vengono insegnate ai professionisti durante i corsi di apprendimento.

Esempio di applicazione cervicale

 

1. Posizionare la base di una striscia di “Y” nella parte superiore del collo

2. Senza dare tensione al tape, applicare le code per ogni lato della colonna vertebrale, inclinando il collo in avanti.

3. Applicare una striscia perpendicolare a quella precedente. Mettere tensione nella parte centrale del tape. Chiudere l’applicazione senza aggiungere tensione.

 

Esempio di applicazione lombare

 

1. Applicare due strisce a I sul lato della colonna vertebrale. Fare flettere il paziente per allungare i muscoli paravertebrali. Dare una tensione modesta al tape.

2. Applicare una striscia perpendicolare a quella precedente. Mettere tensione nella parte centrale del tape. Chiudere l’applicazione senza aggiungere tensione.

3. Far tornare il paziente in posizione eretta notando la comparsa delle convoluzioni .

 

Esempio di applicazione per la spalla

 

1. Tagliare il tape una forma a “Y”. Dopo aver applicato la base all’inserzione del m. deltoide portare le code ai sui lati del muscolo stesso dando poca tensione al tape .

2. Posizionare la base del tape con un taglio a “I” sopra la parte superiore della spalla. Tenere il braccio a 90 ° e applicare il nastro sulla spalla e braccio verso il basso, dando poca tensione al tape.

3. Mentre il braccio è a 90 ° strofinare il nastro per attivare il collante e renderlo più resistente all’acqua e al sudore.

 

Esempio di applicazione per Sindrome del Tunnel Carpale

 

1. Estendere il braccio con il palmo verso l’alto. Tagliare il tape con un taglio a “X”. Applicare una coda verso la base del pollice e l’altra verso la base del mignolo. Estendere il polso e , applicando una leggera tensione portare le due code lunghe a circondare il gruppo dei m. flessori del polso.

2. Applicare una striscia perpendicolare a quella precedente sul lato dorsale (o volare) del polso. Mettere tensione nella parte centrale del tape.

3. Chiudere le code intorno al polso senza aggiungere tensione al tape.

 

Esempio di applicazione per il ginocchio

 

1. Paziente seduto con la gamba tesa. Posizionare la base del tape tagliato a “Y” nella parte supero-anteriore della coscia. Portare le code ai lati della rotula.

2. Posizionare la base del tape tagliato a “Y” nella parte inferiore al tendine rotuleo. Piegare il ginocchio a 90 °.

3. Portare le code ad avvolgere i lati della rotula applicando con tensione modesta

 

Lascia un commento